gamerslance.com

RECENSIONE 7 Days to Die su PS4

 

I giochi di sopravvivenza in un mondo ostile popolato da zombi sono sicuramente il divertimento dei giocatori. Gli sviluppatori lo hanno capito bene e fino ad allora i giocatori su PC erano relativamente viziati, tra Rust, Day Z ma anche 7 Days to Die. Quest'ultimo sarà all'ordine del giorno oggi grazie al suo rilascio su PS4 alimentato da Telltale, che sta lanciando nella pubblicazione con Telltale Publishing. Mentre Day Z è ancora atteso con impazienza dai giocatori, senza che sia stata annunciata una data di uscita, questo 7 Days to Die contiene abbastanza argomenti per sostituire l'assenza del gioco? Sopravvivenza di Bohemia Interactive?




7 giorni per morire (e anche di più se vuoi).

Indubbiamente, Minecraft ha rivoluzionato il mondo dei videogiochi. Tra influenze e riferimenti, i giochi che hanno seguito l'uscita del titolo di Mojang sono stati presi in prestito dal famoso gioco di crafting che continua a scatenare passioni. Ma ciò che impedisce ad alcuni giocatori di fare il grande passo è la mancanza di scopo nel gioco, a parte l'eliminazione del drago e l'esplorazione del Nether, per non parlare della grafica atipica, dovuta al concetto di voxel su cui poggia.

Per chi non conosce il termine, un voxel è una rappresentazione di un pixel in 3 dimensioni. A differenza dei pixel di base, richiedono molte più risorse, soprattutto per il loro rendering. Questo spiega perché i giochi che richiedono l'uso di voxel sono generalmente graficamente primari. Sembra relativamente importante sottolineare questo punto poiché spiega la grafica datata del gioco. Ovviamente non scusiamo tutti i difetti grafici del gioco, ma sarebbe abbastanza ignaro chiedere a 7 Days to Die di essere allo stesso livello di standard attuali, sia su PC che su PS4.


I primi minuti trascorsi nel gioco possono rimandare più di uno



Pertanto, se non avete ancora posato gli occhi su alcune visual tratte dal titolo di The Fun Pimps, avrete senza dubbio colto l'idea: 7 Days to Die non brilla per la sua resa grafica. Se all'inizio è scioccante, ci abituiamo molto rapidamente, il gioco è abbastanza divertente da trasmettere questo dettaglio. Inoltre, non va dimenticato che il gioco è ancora in versione alpha. Se questo non è mai indicato, sia sulla scatola del gioco, proprio come su PSN, tieni presente che il gioco è in accesso anticipato e che gli sviluppatori, molto attenti alla community, si occupano di fornire il maggior numero di fix possibili. Il punto è che come gioco sandbox, con la possibilità di gestire le mappe in modo casuale, il gioco non sarà mai perfetto. Tra il bilanciamento degli oggetti, quello delle diverse risorse che possono essere raccolte, quello degli zombie, le correzioni dei bug di visualizzazione e le continue aggiunte che il gioco riceve, ci sarà sempre qualcosa per migliorare il tutto.

Sfortunatamente, la versione PS4 richiede sin dal suo rilascio, una serie di aggiustamenti tecnici, a partire dal framerate a volte disastroso quando lo schermo mostra più di 5 zombi contro i quali stiamo cercando di combattere. Fortunatamente questo non è mai successo durante gli attacchi di orde di morti viventi e noi facciamo bene, visto che a volte può essere difficile affrontare più zombi contemporaneamente a causa dei loro movimenti a zig-zag. Abbastanza imprevedibili ma anche e soprattutto per via del relativamente hitbox capricciose. Abbiamo riscontrato diversi casi in cui, con un'arma contundente, uno zombi non prende un colpo quando quest'ultimo è riuscito a colpirci il secondo successivo senza nemmeno doversi far avanti.




Fortunatamente, il gioco ha qualità che raggiungono la sua grafica datata.

Sarebbe aprire le porte a dire che 7 Days to Die non è niente come una produzione completata, c'è ancora molto da recensire sulla copia di The Fun Pimps in modo che possa essere venduta su PS4 come game over. Qualcosa che sta succedendo dalla sua uscita sulla console Sony, quando va chiaramente menzionato che è ancora solo un gioco alpha. Sebbene sia responsabilità del consumatore apprendere un minimo di ciò che sta acquistando, si ritiene tuttavia che alcuni dettagli debbano essere chiaramente indicati. Quindi sappi cosa aspettarti se prevedi di ottenere 7 Days to Die. Tuttavia, mentre abbiamo ritenuto opportuno mettere il dito sul suo aspetto tecnico prima di parlarvi del resto, ciò non significa che sia un brutto gioco, tutt'altro.

Non abbiamo bisogno di un altro modo per morire

7 days to Die compensa le sue enormi carenze tecniche con un gameplay padroneggiato all'incrocio dei generi. Sebbene sia generalmente un gioco di tipo sandbox, dal momento che il giocatore è da solo e non ha obiettivi definiti da completare, assume la forma di un gioco di sopravvivenza in prima persona con gran parte del mestiere e nozioni di gioco di ruolo e difesa della torre. Tanti stili diversi che danno un mix interessante e che si trasforma relativamente bene. Sebbene la gestione dell'inventario richieda un po 'di tempo di adattamento, ci abituiamo rapidamente al sistema di gestione della nostra attrezzatura, così come a quello del nostro carattere. Ovviamente, i puristi preferiranno giocare con una tastiera e un mouse, ma tieni presente che è abbastanza possibile giocare con un DualShock senza finire per strapparti i capelli. Tuttavia, ci dispiace che i menu manchino di chiarezza e leggibilità, quindi non dovresti giocare troppo lontano dallo schermo se vuoi essere in grado di dare rapidamente un'occhiata al contenuto della tua borsa e al resto dei menu di gioco .




In concreto, ci sono 3 modalità di gioco in 7 Days to Die: modalità giocatore singolo, sopravvivenza multiplayer e creazione multiplayer. Il primo non lascia dubbi sul suo contenuto, poiché come suggerisce il nome, si tratterà di giocare da soli, senza avere la possibilità di essere raggiunti successivamente da amici. La modalità sopravvivenza multiplayer ti consente di giocare con gli amici in PVP o PVE come meglio credi, sapendo che è possibile creare un gioco privato in modo da giocare solo con le persone che inviti. Infine, la modalità di creazione multiplayer ti consente di divertirti direttamente poiché hai accesso tramite l'inventario a tutte le risorse disponibili dal gioco.Tuttavia, non incontrerai nessuno zombi in questa modalità di gioco e ovviamente non sarai in grado di sbloccare trofei .


Ora che abbiamo dato un'occhiata al proprietario, è il momento di parlare del concetto del titolo. Sopra, vi abbiamo detto che 7 Days to Die è più coinvolgente di Minecraft nella misura in cui c'è quella che potremmo considerare come una fine. In effetti, il gioco si svolge in un universo apocalittico in cui gli zombi regnano sovrani, ed è qui che il giocatore sopravvive al meglio raccogliendo il massimo delle risorse e creando oggetti essenziali. Niente di rivoluzionario fino ad ora ci dirai. Sì, tranne che è stato senza contare la luna di sangue, questo evento che si verifica ogni 7 notti e rende gli zombi molto più aggressivi del solito.

Il termine aggressivo è un eufemismo quando parliamo della luna di sangue, poiché non appena la settima notte viene alla ribalta, orde di zombi inseguiranno il giocatore fino alla sua morte. E non pensare che una semplice casa ti proteggerà: i morti viventi possono superare qualsiasi cosa. Si tratta quindi di prendere il toro per le corna e affrontare la minaccia. Per combattere, il giocatore dovrà, durante i 7 giorni di calma, raccogliere tutto ciò che può costituire un'arma quando non ha la possibilità di imbattersi in schemi di armi da fuoco, o meglio ancora, pistole e fucili ancora funzionanti. Per rendere le cose un po 'più complicate, nuovi tipi di zombi appariranno alla fine della 7a notte, il che dovrebbe disturbare un po' i giocatori più a loro agio in questo universo ostile.

Lo stile è fondamentale in 7 Days to Die. O no…

Recuperare risorse non riguarda solo l'estrazione e la raccolta, ma anche esplorare il più possibile i dintorni della nostra base per cercare case, ospedali e altre attività commerciali piene di oggetti preziosi. Tuttavia, ogni bioma (il nome dato ai diversi ambienti del gioco) ha i suoi svantaggi. La montagna ha un clima ostile, gli ambienti urbani sono pieni di zombi, la foresta è l'habitat preferito degli orsi che non esiteranno ad attaccarti a vista ... Dato che devi gestire lo stato di salute e il benessere del nostro avatar, la sopravvivenza non sarà facile. Fortunatamente, molti dettagli possono essere configurati tramite le opzioni di gioco. Durata delle notti, ricordo degli zombi (più hanno, più a lungo ti inseguiranno), durabilità dei blocchi ... C'è qualcosa per personalizzare davvero ogni nuovo gioco, e il fatto di poter giocare su un mappa già precostruita, o su una mappa generata casualmente, permette di variare i piaceri.

Per quanto riguarda il nostro personaggio in sé, non è possibile crearlo dalla A alla Z come nel caso della versione PC. Avremo quindi accesso a una quindicina di persone con un carisma al limite di quello di un'ostrica danneggiata. Basti pensare che se non hai le 5 skin offerte con il preordine del gioco, qualsiasi avatar andrà bene. Ma la cosa più interessante rimangono le capacità del nostro protagonista, che svilupperemo man mano che le nostre azioni progrediscono, ma anche aumentando i livelli. Ciò significa che più oggetti crei, più aumenteranno le tue abilità di creazione. Lo stesso se usi regolarmente oggetti progettati da te, ecc. I livelli, loro, salgono gradualmente e ogni volta che “saliamo di livello”, come direbbero i giocatori, abbiamo 5 punti da distribuire tra più di 50 abilità. Di conseguenza, possiamo alternare completamente il nostro stile di gioco con ogni nuovo gioco. Sta a tutti trovare il miglior equilibrio possibile o rendere il proprio personaggio un esperto nelle abilità che preferiscono.

Le possibilità offerte da 7 Days to Die sono piuttosto enormi, anche se il gioco non è completo come Minecraft. È davvero esilarante costruire una vera fortezza da zero, che sarà protetta usando trappole esplosive o spuntate, oltre a vedere il tuo personaggio aumentare di livello e acquisire sempre più abilità. Peccato che l'aspetto FPS del titolo sia rovinato da un obiettivo un po 'laborioso e da bug dovuti ai voxel. Tra i proiettili e le frecce che non raggiungono il bersaglio mentre era in piena visuale, gli zombi che attraversano certe trame, e talvolta anche certi muri, a volte è difficile affrontare un'orda sovraeccitata che non vede in te solo un bistecca molto rara.

Cosa sarebbe un'apocalisse zombi senza la sua tonnellata di cadaveri che spargono per terra?

Tuttavia, 7 Days to Die resta molto piacevole da giocare, soprattutto in multiplayer, anche se il fatto di poterne giocare solo 4, senza avere server dedicati come su PC limita la cosa. Ci sono ancora molti punti da rivedere per migliorare il titolo, e il fatto che sia ancora in alpha rassicura. Gli sviluppatori sono diligenti e la comunità tiene d'occhio la direzione dello sviluppo, che dovrebbe consentire al software di migliorare nel tempo. Ci auguriamo vivamente che riescano a migliorare la colonna sonora del gioco, essendo la spazializzazione del suono davvero catastrofica. Per darti un esempio molto concreto, non è raro sentire gli zombi come se fossero di fronte al giocatore, mentre sono in una casa e un non morto sconsiderato si aggira intorno. Il problema è che è impossibile definire dove si trova la minaccia, ma è essenziale essere in grado di misurarla in un gioco come questo. Alcuni altri effetti sonori richiedono anche la messa a punto per un rendering meno grezzo e per offrire un'esperienza di gioco più intuitiva. Solo il futuro ci dirà se 7 Days to Die può aprirsi a giocatori esigenti, ma è per il momento una buona alternativa alla sandbox di Mojang così come ad altri contendenti del genere, tra cui in particolare Day Z, che hanno ancora atteso su PS4.

Verdetto: 6/10

È davvero difficile dare una valutazione a 7 Days to Die. Vorremmo essere più indulgenti con lui, ma ciò significherebbe ignorare i difetti tecnici aberranti del nostro tempo e a volte può ridurre il piacere del gioco. Allo stesso modo, essere più difficili non avrebbe senso come dimostrano gli sviluppatori la loro buona fede ricompensando la loro copia con patch complete e generosa con aggiunte e correzioni. Soprattutto perché non possiamo giudicarlo sulla sua grafica di un altro tempo, poiché sono necessariamente limitati a causa del sistema voxel. Pertanto, se riusciamo a superare questi punti neri, il titolo di The Fun Pimps è estremamente avvincente e offre un'esperienza relativamente convincente. Anche se non possiamo ignorare il fatto che non è mai stato affermato che il gioco è ancora in versione alpha, non possiamo negare l'enorme potenziale che ha 7 Days to Die, ed è con grande attenzione che seguiremo il futuro che lo sviluppo studio ha in serbo per questo.



Aggiungi un commento a partire dal RECENSIONE 7 Days to Die su PS4
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.