gamerslance.com

Prova J-Stars Victory VS + su PS4

Pubblicato originariamente su PS3 e PSVITA un anno fa in Giappone, J-Stars Victory VS + è uno di quei giochi che non avremmo mai potuto sperare di vedere approdare in versione europea qualche anno fa. Inutile dire quanto fossero entusiasti i giocatori quando Bandai Namco ha annunciato la posizione del titolo con alcune aggiunte bonus e una versione PS4 esclusiva per i territori occidentali. Resta da vedere ora se il titolo si basa esclusivamente sul fan-service grazie a un roster molto interessante o se regge davvero una volta che il controller è in mano.




Kamehameha VS Rasengan

Quando parliamo di J-Stars Victory VS + tra giocatori cullati dalle diverse figure che fanno tutto il fascino del titolo, notiamo subito una sorta di luccichio negli occhi e un pizzico di eccitazione nella discussione. Non c'è da stupirsi quando sappiamo che i pochi titoli cross-over con protagonisti vari protagonisti della celebre collezione giapponese (lo Shonen Jump) non sono mai riusciti a varcare i confini giapponesi nonostante le tante richieste dei fan. Quindi, inevitabilmente, quando Bandai Namco ha annunciato l'uscita del titolo in una versione che offre una nuova modalità di gioco e una versione per PS4, è stato difficile nascondere il suo entusiasmo. Perché se J-Stars Victory VS + non rivendica il titolo di ottimo gioco come suggerito dalla versione giapponese del software, una cosa era certa: si tratta di un gioco imperdibile per ogni fan delle licenze rappresentate, purché il ignoriamo i suoi pochi difetti.


Prima di tutto, facciamo il punto sulle novità di questa versione western. Il "+" in arrivo per decorare il titolo giapponese trova qui il suo giusto posto, dato che siamo fortunati a trovare in J-Stars Victory VS + una modalità arcade relativamente completa. Chiaramente non è il punto vendita più rilevante che ci sia, ma questa aggiunta ha il pregio di esistere e permette di allungare la vita del titolo che, sin dall'inizio, è già molto impressionante. Va detto che con una modalità J-Adventure che fungeva da modalità storia, una modalità Victory Road e le solite modalità Free Combat e Online Combat, c'era già molto da fare. Pertanto, questa modalità Arcade ci consente di affrontare 6 squadre costruite attorno allo stesso tema. Ogni tema non avrà la stessa difficoltà, quindi bisognerà sbloccare quelli più difficili mettendosi alla prova in quelli già disponibili. L'obiettivo è, ovviamente, sbarazzarsi dei 6 combattimenti ottenendo il miglior tempo possibile. Preferiamo le altre due modalità di gioco pensate per il gioco in solitario, ma ha il vantaggio di offrire una sfida considerevole quando la difficoltà diventa più alta.



La modalità Adventure-J ci mette al comando di una nave sui vasti mari del mondo di Jump

La modalità Adventure-J è quindi la modalità che più ha attirato la nostra attenzione durante il nostro periodo di prova. Offre ai giocatori di intraprendere 4 avventure, ognuna offrendo la possibilità di giocare una squadra diversa ... anche se alla fine lo sfondo rimane lo stesso. Un gigantesco torneo è organizzato nel mondo di Jump ei nostri eroi preferiti hanno tutti una buona ragione per rispondere. Nel caso di Naruto, ad esempio, il suo mentore (Kakashi) gli presenterà questo torneo come una missione da completare poiché anche Sasuke ha deciso di partecipare. Capirete, il retroscena non è molto entusiasmante, le motivazioni dei vari protagonisti sono semplici pretesti per giustificare la loro presenza eppure il sugo prende piuttosto bene una volta trascorsi i primi minuti di gioco. Infatti, a bordo di una nave che possiamo migliorare man mano che l'avventura procede, per attraversare aree precedentemente inaccessibili, esploriamo la mappa alla ricerca di reliquie. Questi devono essere raccolti per diventare il grande vincitore del torneo. Ma il compito sarà più difficile di quanto sembri. Quindi durante le nostre peregrinazioni, incontreremo dozzine di personaggi cult che offriremo missioni secondarie. Di solito, ciò comporterà la ricerca di un oggetto specifico o la partecipazione a un combattimento. Niente di veramente eccitante alla fine, ma il piacere di navigare in questi mondi a noi così cari è molto presente. Sebbene i dialoghi siano generalmente privi di significato, hanno almeno il merito di trascrivere perfettamente gli atteggiamenti e i caratteri dei personaggi in questione. Inoltre, va notato che sono completamente tradotti in francese, il che rende il gioco accessibile a tutti. Una vera risorsa per questo J-Stars Victory VS + quando sempre più titoli giapponesi vengono rilasciati nelle nostre regioni senza un accenno di traduzione in francese nonostante la forte domanda da parte dei giocatori.




Quando il divertimento prende il sopravvento sull'aspetto tecnico

Per attirare un pubblico tanto vario quanto quello delle licenze rappresentate attraverso il suo roster, J-Stars Victory VS + ha dovuto offrire un gameplay di facile accesso ed efficace, offrendo al contempo una gamma abbastanza ampia di mosse da coprire l'intero spettro. meglio tutte le tecniche dei personaggi chiave. Troviamo quindi un sistema di colpi deboli / colpi forti che sarà possibile combinare per ottenere combo devastanti e un sistema di guardia / parata / schivata a cui si aggiunge la possibilità di recuperare la propria energia / ki / chakra / cosmo / ecc. . Queste sono le chiavi per eseguire movimenti speciali come schivare o attacchi speciali. Ogni personaggio ne ha due, oltre al suo attacco finale che viene attivato utilizzando il Final Burst, che può essere attivato quando l'icona appare sullo schermo e dopo aver fiancheggiato il suo avversario. Niente di molto originale in effetti, ma non chiedevamo di più.

Peccato che i combattimenti abbiano questo lato un po 'disordinato

D'altra parte, è nel combattimento che i punti deboli del titolo vengono davvero alla ribalta. In effetti, quest'ultimo, sebbene molto dinamico, può diventare molto rapidamente disordinato quando più di due personaggi si scontrano nel tuo campo visivo ravvicinato. Con ambienti e ambientazioni parzialmente distruttibili, è sufficiente che l'azione diventi un po 'sostenuta in modo da non capire più molto di ciò che sta accadendo. Inoltre, i personaggi guadagnano tempo di immunità quando si alzano in piedi o hanno subito un certo numero di colpi. Il che sembra abbastanza logico a prima vista, ma può diventare rapidamente disabilitante quando non sai come gestirlo. Quindi, quando mettiamo a terra un avversario, non saremo sempre in grado di completare il nostro assalto con una tecnica speciale. Ciò che è ancora più frustrante è che questo periodo di immunità si rivela davvero troppo lungo e rovina un po 'il ritmo frenetico di alcuni giochi. Neanche questo rompe il divertimento del gioco, perché una volta che conosci il tempismo preciso, generalmente ti organizzi per preparare i tuoi prossimi attacchi o una ritirata per recuperare un po 'di energia.




Infine, possiamo menzionare il risultato tecnico un po 'traballante come un difetto, quando sappiamo che questa versione per PS4 non ha subito alcun restyling e che giustifica la sua presenza solo per ringraziare i giocatori francesi (nel nostro caso) per la loro pazienza? È vero che anche per una PS3 a fine vita, la grafica può lasciare a desiderare, sebbene la modellazione dei personaggi sia molto fedele e che ritroviamo anche le pose più cult dei nostri eroi preferiti. Maggiori dettagli sui modelli 3D sarebbero stati ben accetti. Oltre a un aspetto Cel-shading dello stesso tipo di quello della bella apertura che apre il gioco sarebbe stato molto apprezzabile. Tuttavia, non giochiamo a J-Stars Victory VS + per essere stupiti, e dove il titolo pesca lo guadagna in divertimento, soprattutto in multiplayer. Quasi quasi, perché se il gioco online è di qualità, il gioco a schermo diviso vede lo schermo ritagliato da parte dell'HUD. Non molto pratico quando non si dispone di uno schermo grande, la leggibilità dei combattimenti prende un colpo, e questo non migliora con il lato un po 'troppo ingombrante di quest'ultimo.

Brucia il mio cosmo!

J-stars Victory VS + riesce comunque a fare bene grazie al suo roster di qualità, anche se un po 'strano sotto alcuni aspetti (perché l'amatissimo Allen Walker è disponibile solo come personaggio di supporto quando Boa Hancock è disponibile come personaggio da combattimento?) . In effetti, chi non ha mai sognato di vedere Goku combattere al fianco di Jonathan Joestar, o addirittura creare una squadra composta da Madara Uchiha e Vegeta? Con 11 arene dalle ambientazioni più famose (Konoha, il pianeta Namek, il Santuario di Atena) e musica composta per l'occasione ma che calza perfettamente con gli scontri, il cambio di scenario è totale ed è difficile vedere un fan delle licenze del Salto rimarrete delusi. Soprattutto quando il contenuto è abbastanza massiccio per un gioco del suo genere, con un sacco di personaggi da sbloccare, carte da scambiare con monete per personalizzare i tuoi mazzi e ravvivare le battaglie, o persino oggetti da acquistare per la modalità Adventure-J.

Verdetto: 7/10

Buona scelta per questo J-Stars Victory VS + che riesce abilmente a compensare i suoi difetti tecnici con un gameplay di facile accesso ma non stupefacente. Le licenze rappresentate in questo titolo saranno la principale forza trainante dietro l'acquisto del gioco, e non possiamo che consigliare ai fan di precipitarsi a godersi il primo vero crossover con le più grandi star di Shonen Jump. Ci sarebbe piaciuto che la modalità multiplayer locale fosse più adatta, perché è difficile capire il bias di ritagliare parte dello schermo a favore dell'HUD. Alla fine ci ritroviamo con un gioco accattivante che dovrebbe occuparti parte dell'estate. Nota che il gioco è stato rilasciato su PSVITA, PS3 e PS4 con la funzione di salvataggio incrociato. L'opportunità di iniziare il tuo gioco a casa su PS4 e continuarlo sulla strada per le tue vacanze prendendo il laptop di Sony che lo sta facendo con lode nonostante un risultato leggermente inferiore alle sue sorelle.

 



Aggiungi un commento a partire dal Prova J-Stars Victory VS + su PS4
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.