gamerslance.com

Prova Beach Buggy Racing su PS4

 

Vector Unit è un piccolo studio di sviluppo specializzato in giochi per dispositivi mobili. Tuttavia, non immaginare softs il più semplicistici possibile, visivamente orribili e completamente ingiocabili. Sarebbe addirittura l'opposto. In effetti, il loro più grande successo, Riptide GP 2 ha finito per vedere la luce del giorno su PC tramite una porta di maggior successo. E mentre arriverà anche su PlayStation 4 tra pochi giorni, è il loro secondo più grande successo mobile che fa il suo ingresso sulla console di prossima generazione di Sony. Ho chiamato Beach Buggy Racing.




Non andiamo in quattro direzioni, non appena immaginiamo un gioco mobile portato su console, ci sono molti pregiudizi ... moltissimi! Tuttavia, è chiaro che Vector Unit ha fatto un buon lavoro su questa versione per console. Molto logicamente, l'aspetto visivo del titolo non ti toglierà la retina come avrebbero potuto fare Killzone: Shadow Fall o anche inFamous: Second Son. Ma la levigatura è pulita e impeccabile. Perché se le texture visualizzate sullo schermo tendono a ricordare una PlayStation 3 potenziata, è importante notare che tutto rimane piacevole alla vista. Tramonto, particelle volanti, effetti di luce (soprattutto sui circuiti notturni)… Beach Buggy Racing non è niente di cui vergognarsi e rimane più bella di Modnation Racers, in particolare. Grafica a parte, è importante parlare del lato tecnico del titolo. E ancora una volta, la sorpresa è totale. Funzionando a 60 fotogrammi al secondo in 1080p (e questo in solo, ma anche in multiplayer), i comandi di rendering rispettano. Il tutto senza alcun tempo di caricamento, bug, aliasing, clipping o addirittura tearing. Finora impeccabile.

Per quanto riguarda il gameplay stesso, è sempre difficile valutare un gioco come Beach Buggy Racing. Qui ovviamente non stiamo cercando un software realistico, con sensazioni di guida raffinate, modellato su circuiti reali. Dopotutto, i potenziali acquirenti del bambino di Vector Unit sono per lo più giocatori che hanno conosciuto l'imperdibile Crash Team Racing, Street Racer o anche Speed ​​Freaks. Quindi è divertente Beach Buggy Racing? Ebbene sì, è sicuro. Ma oltre a questo, è per lo più veloce. Comprendi da questo che i tuoi avversari (sei in 6 in pista) non ti daranno un solo minuto di tregua. Spinge, scivola, salta, ti spinge in acqua, ma ti frustra anche. Sì perché, purtroppo, il gioco soffre della stessa preoccupazione di tutti gli altri Mario Kart-like: un'IA a volte completamente imbrogliata. A volte sarà difficile trattenere la rabbia per un missile che atterra dal nulla mentre corri verso il traguardo in testa. Ci è capitato anche più volte, durante le nostre sessioni di test, di imbatterci in un magico avversario. Capisci da questo un pilota gestito dal computer che ha appena preso il tuo razzo al buio e quindi ti lascia, suo malgrado, a prendere l'iniziativa. Quale è stata la nostra sorpresa nel vederlo riapparire come per magia a 50 metri di fronte a noi, come se la partita vi proibisse puramente e semplicemente di vincere. Coincidenza? Niente è meno sicuro!




Va infatti notato che questo Beach Buggy Racing era un free-to-play su smartphone. In altre parole, per poter vincere le gare, dovevi passare attraverso il box Uprgrades nel box. Ovviamente, per potenziare il tuo veicolo, il software offerto per andare alla cassa con soldi veri. È quindi facile immaginare che le meccaniche di gioco non siano state disturbate da questo porting. Sebbene sia diventato impossibile in questa versione per PlayStation 4 acquistare qualsiasi cosa, l'IA rimane limitata a ciò che sa fare meglio: impedirti con tutti i mezzi di vincere la gara finché non avrai migliorato il tuo veicolo. Non riuscendo a svuotare il tuo conto in banca, dovrai quindi necessariamente raccogliere più monete possibile (terminando le gare, senza bisogno di vincerle). Senza monete, nessun miglioramento. Senza miglioramenti, è impossibile continuare il gioco.È anche piuttosto interessante notare che la modalità Carriera è estremamente lunga, ma anche impegnativa. Per quale miracolo?

È semplice: ogni coppa (o campionato, se preferisci) finisce con un boss. In altre parole, una corsa in 1 VS 1 contro un altro protagonista del gioco. Può sembrare banale detto così, ma sappi che non potrai interpretare personaggi diversi da quello base prima di averli battuti tutti uno ad uno. . Bisognerà quindi armarsi di pazienza (e abilità) prima di poter sfruttare i 10 individui a disposizione di questa Beach Buggy Racing. Dal wrestler messicano al vahiné passando per l'extraterrestre, il gioco ci offre un bel pannello di personalità (se così si può dire, visto che qui non è presente nessuno scenario). Ci rammarichiamo però che i veicoli, numerati 8, non siano più numerosi. Fortunatamente, possiamo personalizzarli utilizzando colori diversi e altri adesivi. Per finire sui personaggi del titolo, sappi che ognuno di loro ha un potere monouso. Alcuni sono meno utili di altri, è ovvio, ma metteremo una menzione speciale ai fiori che la vahine lascia dietro di sé per rallentare i suoi avversari, così come a Beach Bro, il turista che fa oscillare le palle per tutta la pista, causando perdite e interruzione della concorrenza.




Nel raggio dei poteri noteremo ovviamente la presenza dei power-up, caratteristica obbligatoria dei giochi del genere. In numero di 27, sono presenti qui sotto forma di missili, terremoti, scudi, boost o gravità lunare. Abbastanza per attirare l'ira dei tuoi avversari attraverso i 15 circuiti presenti nel gioco (ghiacciaio, vulcano, foresta tropicale, grotta, spiaggia…). Non giriamo intorno al cespuglio, anche se questo elenco è molto classico, dobbiamo ammettere che funziona perfettamente. Questo è ciò che ricorderemo dall'esperienza complessiva offerta da questo Beach Buggy Racing. Non necessariamente rivoluzionario, convincerà senza dubbio gli appassionati del genere. E non è il suo multiplayer locale (fino a 4 su PlayStation 4 e fino a 6 su Xbox One), i suoi trofei PSN (con la presenza di un trofeo di platino) o la sua atmosfera amichevole e divertente che smentiremo. Ci rammarichiamo ancora del fatto che il software sia disponibile solo in inglese (sebbene non ci siano quasi nessun testo e anche meno voci). Infine, siamo rimasti un po 'delusi di non poter cambiare la nostra visione. Ci viene infatti imposta una sola telecamera e, sebbene sia perfettamente riproducibile (e leggibile), avremmo voluto poter variare i piaceri a questo livello.



Verdetto: 7,5/10

Proposto a meno di 10 euro sul PlayStation Store, Beach Buggy Racing vince senza alcuna difficoltà nella sua categoria. Divertente, ricco di contenuti, giocabile con gli altri e funzionante a 1080p / 60 fps, senza dubbio i nostalgici dei giochi della stessa famiglia risalenti all'era di PS One saranno in paradiso. Se non hai paura di passare le tue serate a un gioco, cullato dalla sua musica divertente e dal suo gameplay tanto divertente quanto impegnativo, il gioco di Vector Unit fa sicuramente al caso tuo.




Aggiungi un commento a partire dal Prova Beach Buggy Racing su PS4
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.