gamerslance.com

Ghost Recon Breakpoint: come iniziare in modalità Ghost War (PvP)


Nuovo capitolo della licenza sviluppata da Ubisoft, Ghost Recon Breakpoint offre ai giocatori un'avventura principale da giocare da soli o in cooperazione (PvE), nonché una modalità PvP (PvP) chiamata Ghost War. Avvicinati per la prima volta alla gamescom 2019, siamo stati in grado di trascorrere molte ore in modalità Ghost War quando il software è stato ufficialmente rilasciato. Abbastanza per darti alcuni suggerimenti per iniziare in questa modalità.

Rispetto al suo predecessore, Ghost Recon Wildlands, Breakpoint ha avuto il merito di offrire la sua modalità PvP, denominata Ghost War, dal rilascio ufficiale. Anche prima dell'uscita del titolo, i giocatori avevano potuto provarlo anche attraverso le varie fasi beta (chiusa e aperta). Ora, e ora che il gioco è disponibile sulla maggior parte delle piattaforme, ovvero PC, PlayStation 4 e Xbox One, non ride più: i giocatori hanno trascorso molte ore in questa modalità e hanno già trovato tutti i loro consigli e strategie per portare a casa la vittoria . Di conseguenza, il livello è piuttosto alto e potrebbe rimandare un po '. Alcuni suggerimenti e trucchi sono quindi utili per cambiare la situazione.




Conosci il tuo pacchetto

La cosa principale è conoscere prima il tuo pacchetto, vale a dire la sua roba composta da armi e attrezzature varie. In effetti, quando vai in PvP, porti tutto il tuo equipaggiamento ottenuto in PvE, cioè durante l'avventura principale. Sebbene il livello personale del giocatore non influisca più di tanto sulla difficoltà del gioco PvP, sebbene alcune abilità garantiscano un chiaro vantaggio, un buon equipaggiamento è essenziale. Probabilmente l'avrai già notato, ma l'attrezzatura è classificata in base ai colori: verde, blu, ecc. Questi generalmente danno un bonus come + 20% di resistenza al danno o + 10% di resistenza, tra gli altri. Anche se non hai l'attrezzatura colorata, la cosa più importante è conoscerla.




Assicurati quindi di aver preso in mano la tua arma principale durante l'avventura, in modo da non avere sorprese in PvP. E ovviamente lo stesso vale per l'arma secondaria, soprattutto se stai usando un cecchino. Se hai appena ricevuto un'arma, provala per alcuni minuti sui nemici in PvE. Conoscerai così il tempo di ricarica, la precisione e la stabilità di questo. Elementi molto importanti che possono chiaramente fare la differenza nei confronti di un giocatore, sapendo che questa modalità è comunque abbastanza strategica e competitiva. Un giocatore che conosce bene le sue armi potrà avere una migliore reattività. Ricorda, tuttavia, che è possibile cambiare il tuo pacchetto tra ogni round della stessa partita.

Ogni equipaggiamento colorato (armi o armature) beneficia di un bonus significativo

Studia mappe e modalità di gioco

Non è assolutamente insignificante ascoltare la frase: "Sapere è potere". E anche se non giochi per vincere Game of Thrones (poiché è una frase usata da Littlefinger nella serie), la conoscenza è la chiave per la vittoria. Dopo aver letto il pacco, non esitare a dedicare del tempo allo studio della mappa durante la schermata di caricamento. Potrai così avere una nozione globale del territorio, delle sue proporzioni e dell'ubicazione delle infrastrutture. Inoltre, prenditi il ​​tempo per esplorare un po 'un'area particolare durante una partita e un'altra in un secondo. Questo ti permetterà di avere una buona conoscenza delle carte e della loro particolarità. In effetti, non necessariamente giochiamo allo stesso modo a seconda del tipo di ambiente (neve, deserto, ecc.), Questo è ovvio. Il nostro consiglio? Gioca, gioca e gioca finché non hai un massimo di punti di riferimento spaziali sulle diverse mappe.




Ovviamente, conoscere la modalità di gioco e gli obiettivi da essa imposti è altrettanto essenziale. Al momento della stesura di questo articolo, è possibile entrare in un deathmatch (uccidere tutti gli avversari) e in un gioco di sabotaggio (piazzare una bomba o impedire all'avversario di farlo). Queste modalità di gioco richiedono quindi di giocare in un certo modo: nel sabotaggio, non cercate l'uccisione a tutti i costi, piuttosto assicuratevi di avere un buon campo visivo sui siti dove gli avversari piazzeranno le bombe. In un deathmatch, prenditi il ​​tempo per scansionare l'area usando il mirino del tuo cecchino per trovare i nemici. E anche se sono nella tua linea di vista, assicurati che il tuo tiro colpisca l'avversario. Sii sicuro di te stesso perché quando spari sarai individuato.

Gioca insieme, per iniziare

Possiamo solo consigliarti di iniziare i tuoi primi giochi PvP in una squadra. Non devi necessariamente avere 4 anni per iniziare. Ma andare già con qualcuno che conosci e con cui hai giocato, che sia su Ghost Recon Breakpoint o altri giochi, può essere molto interessante. Conoscere il loro stile di gioco e il tuo ti aiuterà a escogitare strategie rilevanti che possono garantire la vittoria alla tua squadra o cambiare le cose se la situazione non è a tuo vantaggio. Ad esempio, è abbastanza rilevante adottare questo tipo di strategia di sabotaggio: un giocatore si muove regolarmente e avanza verso il sito A o B per piazzare la bomba, mentre il secondo è a distanza e copre questo primo. È abbastanza semplice in sé ma diabolicamente efficace. In una partita mortale, puoi anche optare per il bypass per arrivare alle spalle dei nemici e muoverti in coppia per maggiore sicurezza.




Visto l'aspetto molto strategico di Ghost War, a prescindere dalla modalità di gioco selezionata, è soprattutto necessario essere più furbi dei propri avversari. Stando con più persone, con amici, sarà più facile sviluppare strategie efficaci e applicabili. Finché la comunicazione è ottimale ...

Giocare in squadra può essere un vero vantaggio (qui, con HomiciiD)

Comunicazione e ascolto

Come in tutti i giochi di questo tipo - pensiamo ovviamente a Tom Clancy's Rainbow Six Siege - la comunicazione è assolutamente necessaria. Inoltre, Ubisoft ha capito molto bene la cosa poiché esiste un sistema di comunicazione in-game, una chat e un sistema di ping per marcare i nemici. La cosa importante in un gioco di Ghost War è essere il più trasparente possibile con i tuoi colleghi : segna l'ultima posizione di un nemico, indica la sua strategia all'altro, avanza insieme coprendone il retro ... Giocare da solo sembra un po 'meno rilevante in Ghost War.

Se comunicare è importante, ascoltare è altrettanto importante. È meglio ascoltare le informazioni fornite dai colleghi per orientarsi al meglio ed evitare di essere uccisi inutilmente. Ancora una volta, questo è un consiglio che può sembrare sciocco, ma può fare la differenza. In un Battle Royale, è assolutamente essenziale comunicare e ascoltare i tuoi colleghi. Lo stesso vale con Ghost War. Ascoltare l'altro è essenziale. Accoppialo con l'ascolto di tutti i rumori del gioco e la vittoria non sarà molto lontana. Ghost Recon Breakpoint offre un sistema audio piuttosto interessante, un po 'come in Tom Clancy's Rainbow Six Siege o PlayerUnknown's Battlegrounds, ovvero puoi sentire i movimenti degli avversari se ti sforzi le orecchie. Immagina: senti i passi di un avversario che si avvicina alle tue spalle. Realizzandolo, sarà più facile per te invertire la rotta e sorprenderlo posizionandoti nel modo giusto. Sarà sempre quello il più intelligente, il più strategico e soprattutto il più riflessivo. Avendo quante più informazioni possibili, siamo maggiormente in grado di agire in modo coerente ed efficace.

Con tutte queste risposte e alcuni suggerimenti, i tuoi giochi di Ghost War dovrebbero andare molto meglio e portarti alla vittoria nella maggior parte dei casi. Ricordati di comunicare, ascoltare ed essere concentrato… ma soprattutto divertiti.



Aggiungi un commento a partire dal Ghost Recon Breakpoint: come iniziare in modalità Ghost War (PvP)
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.