gamerslance.com

Dying Light 2 - Tutto ciò che devi sapere sul gioco


Dalla sua uscita nel 2015, Dying Light ha riscosso un grande successo di critica e commerciale con i giocatori e la stampa. A riprova, in soli quattro anni e con oltre 16 milioni di copie vendute, il titolo di Techland è salito al terzo posto della Top 10 dei survival-horror più venduti negli Stati Uniti, dietro ai colossi che sono Resident Evil.4 e 5. Non c'è da stupirsi che lo studio polacco stia realizzando una seconda opera, che è stata svelata all'E3 2018. Annunciato come più ambizioso su tutti i fronti, è tempo per noi di parlarti, dai un'occhiata a tutto ciò che sappiamo su Dying Light 2 a il momento.




Chi sviluppa e pubblica Dying Light 2?

Tout comme Dying Light et Dying Light: The Following, Dying Light 2 è sviluppato dallo studio polacco Techland. È anche quest'ultimo che è responsabile dell'edizione di questa seconda opera, un compito che in precedenza apparteneva alla Warner Bros. Intrattenimento interattivo. Questo cambiamento è semplicemente spiegato dal fatto che dal 2017 Techland ha iniziato a pubblicare giochi oltre a svilupparli. In Europa, il gruppo tedesco Koch Media sarà responsabile della distribuzione del gioco.

Su quali piattaforme uscirà Dying Light 2?

Per molto tempo, il gioco è stato pubblicizzato solo su PlayStation 4, Xbox One e PC. Tuttavia, in una recente intervista, Pawel Rohleder (il chief technology officer) ha confermato che il gioco verrà rilasciato anche su PlayStation 5 e Project Scarlett. Questo lo rende il primo gioco multipiattaforma cross-generation ad essere annunciato. Quest'ultimo ha anche affermato che il gioco non sarebbe stato rilasciato su Nintendo Switch perché il loro motore non era in esecuzione sulla console.


Dobbiamo aspettarci grandi differenze tra le versioni current-gen e next-gen?

Per produrre Dying Light 2, Techland ha affermato di aver posto più ambizioni a tutti i livelli, compreso tutto ciò che riguarda la parte tecnica. È per questo hanno creato un nuovo motore di gioco appositamente per l'occasione: il C-Engine. Il loro obiettivo è avvicinarsi il più possibile a una forma di fotorealismo. Ovviamente lo hanno confermato le versioni PS4 Pro e One X saranno un passo avanti, così come la versione PC e, sospettiamo, le versioni di nuova generazione. Tuttavia, hanno anche detto che volevano garantire che tutti giocassero lo stesso gioco, quindi non aspettarti nemmeno una grande differenza tra queste versioni.



Il team di sviluppo ha anche espresso il desiderio di produrre un gioco il più fluido possibile. Poiché il loro obiettivo principale è garantire che il gioco possa funzionare costantemente senza problemi a 60 fps, non garantiscono che Dying Light 2 sarà caratterizzato da una risoluzione 4K., indipendentemente dalla macchina interessata. Tuttavia, se possibile per loro, faranno tutto il possibile per offrire entrambi ai giocatori per rendere l'esperienza ancora migliore.

Qual è la data di uscita di Dying Light 2?

Annunciato originariamente per la primavera 2020 per le versioni PS4, One e PC, Dying Light 2 è stato finalmente rinviato a una data ancora indeterminata da Techland, che ha affermato di aver bisogno di più tempo per poter offrire il miglior gioco possibile alla sua comunità. Non abbiamo nessuna informazione sul rilascio delle versioni PS5 e Xbox Series X., anche se ora sappiamo che entrambe le console saranno disponibili alla fine del 2020.


Che tipo di gioco sarà Dying Light 2?

Proprio come il suo predecessore, Dying Light 2 sarà un survival horror in prima persona open-world. Il giocatore dovrà progredire nel mondo di gioco completando una serie di missioni principali, secondarie e secondarie evitando i pericoli mortali di questo mondo post-apocalittico. Tuttavia, la principale novità di questa nuova opera arriverà dal suo lato action-RPG, su cui gli sviluppatori hanno posto un vero accento per rendere l'esperienza ancora più intensa.

Quale sarà la storia di Dying Light 2?

La storia del gioco si svolge 15 anni dopo gli eventi del primo gioco. La pandemia si è diffusa in tutto il pianeta e sempre meno sopravvissuti. Interpreteremo un nuovo eroe chiamato Aiden Caldwell che è appena arrivato in una delle ultime roccaforti dell'umanità ancora in piedi: The City, situata in Europa.. Non conoscendo nessuno, dovrà farsi un nome per raggiungere il suo obiettivo, ovvero mettere le mani su qualcosa che potrebbe cambiare radicalmente il destino dell'umanità. Una delle cose importanti da sapere su di lui è che Aiden è stato visibilmente infettato dal virus. Tuttavia, non sappiamo ancora quando è successo, né come influenzerà il gioco.



Altre informazioni importanti, questo lavoro si concentrerà sulle scelte morali e sui dilemmi che questo può implicare nella vita nella società. Durante tutta l'avventura, il giocatore dovrà quindi prendere decisioni che avranno un impatto significativo sul resto del gioco, meccanica che dobbiamo al nuovo sceneggiatore: Chris Avellone (Fallout 2, Planescape: Torment, Fallout: New Vegas) . Per illustrare questo aspetto, ecco cosa ha detto in un'intervista Adrian Ciszewski, il direttore creativo:


Riguarda più gli umani e le relazioni tra le diverse fazioni, quindi non è solo un gioco per i fan degli zombi.

Dying Light 2 offrirà diverse trame differenti?

Infatti, grazie al sistema di scelta e conseguenze messo a punto da Avellone, il titolo di Techland non offrirà una progressione lineare simile a quella della prima opera. Durante tutta l'avventura, il giocatore dovrà fare scelte che avranno un impatto significativo sulla storia poiché potrebbero portarlo a incontrare diversi personaggi e tipi di nemici, a scoprire nuovi luoghi sulla mappa e persino a sbloccare varie abilità ed equipaggiamenti unici. Di conseguenza, questo lo porterà a diversi finali principali e diversi che possono essere a loro volta declinati in molte varianti. Secondo gli sviluppatori sarà quindi possibile completare il gioco avendo scoperto solo il 50% dei suoi contenuti.

Molti di questi elementi di gioco hanno a che fare con le scelte e le loro conseguenze, quindi sta a te decidere cosa puoi usare nel tuo gioco Abbiamo mostrato il rampino e il parapendio. Otterrai entrambi e potranno essere aggiornati. Ma sarai in grado di farlo solo se agirai in un modo specifico, con gruppi specifici che possono rendere accessibili questi miglioramenti.



Tymon Smektala, progettista gioco senior

Sarà possibile scegliere tra il bene e il male?

Come accennato in precedenza, Dying Light 2 desidera affrontare il giocatore con una serie di dilemmi morali. Pertanto, sarà ovviamente possibile scegliere tra il bene e il male nel contesto delle nostre azioni. Tuttavia, gli sviluppatori hanno insistito sul fatto che non ci si dovrebbe aspettare un sistema binario. come si può trovare nei giochi inFamous, per esempio. In altre parole, significa che a volte sarà difficile prevedere le conseguenze delle nostre azioni. Sarà del tutto possibile prendere una decisione con le migliori intenzioni, ma alla fine avrà conseguenze negative di cui gli NPC ci biasimeranno. Al contrario, sarà anche possibile prendere una decisione sbagliata che risulterà avere ripercussioni migliori di quanto originariamente previsto. In ogni caso, nessuna azione sarà tutta bianca o tutta nera e le decisioni dovranno essere costantemente prese in considerazione.

Le nostre decisioni influenzeranno la nostra reputazione con gli NPC?

No, almeno non nel vero senso della parola. Per una buona ragione, Techland ha affermato che Dying Light 2 non offrirà alcun componente di gioco relativo alla reputazione di Aiden, come una barra il cui livello diminuirebbe o aumenterebbe a seconda delle azioni eseguite.. Se le nostre decisioni avranno davvero un impatto sullo svolgersi della storia e sul mondo che ci circonda, la reputazione del nostro personaggio rimarrà più o meno imposta dallo scenario.

Tuttavia, l'intero gioco sarà basato su un sistema di gioco emergente, vale a dire che tutte le azioni del giocatore potrebbero avere un impatto che non è necessariamente previsto dagli sviluppatori grazie alla gestione avanzata della fisica. Poiché si tratta di una tecnica che richiede molte risorse, il team di sviluppo ha indicato che a volte sarà limitata. Il giocatore sarà comunque in grado di sentire costantemente l'impatto delle sue azioni.

Inoltre, questa nuova opera sarà dotata di un ecosistema vivente che reagirà anche a tutte le azioni del giocatore e alle sue scelte. Ciò significa che oltre alle conseguenze della sceneggiatura e al di là delle conseguenze dirette sul gameplay, ci si possono aspettare impatti ambientali e visivi significativi. Le città, ad esempio, non saranno le stesse a seconda delle nostre decisioni e potrebbero svilupparsi più o meno man mano che la storia procede.

Negoziare con gli Scavengers o ucciderli per raggiungere il suo obiettivo di forza? Qualunque decisione prenderà il giocatore, avrà gravi conseguenze

Quanto sarà grande la mappa di Dying Light 2?

La Città, ultimo baluardo dell'umanità, è scomposta in sette diverse regioni, più o meno urbanizzate, tutte con un proprio ambiente. Gli sviluppatori lo hanno assicurato la mappa di Dying Light 2 sarà quattro volte più grande di quella della prima opera.

Sarà possibile guidare veicoli in Dying Light 2?

È una certezza: Techland ha assicurato durante un'intervista che i veicoli torneranno effettivamente in questo secondo episodio ma anche che saranno disponibili all'inizio dell'avventura.. Tuttavia, prima che possano essere utilizzati, sarà necessario rendere servizio alla fazione Scavengers in modo che possano essere in grado di produrre carburante. Per questo, sarà prima necessario compiere alcune missioni, tra cui la ricostruzione di uno dei ponti della città che è stato distrutto.

Fino ad allora, dovremo quindi accontentarci del parkour, che è stato completamente rivisto per l'occasione. In effeti, La gamma di movimenti di Aiden sarà doppia rispetto a quella di Kyle Crane (l'eroe di Dying Light) per rendere la progressione più fluida, soprattutto perché grande enfasi è stata posta sulla verticalità degli ambienti. Il giocatore avrà così più possibilità di muoversi sulla mappa, assicurandosi ora di monitorare la sua barra della resistenza in modo da non rimanere mai senza energia. Inoltre, il parkour a volte sarà al centro di enigmi più o meno complessi in cui il giocatore dovrà trovare la strada giusta per raggiungere la sua destinazione. Alcuni richiederanno velocità e agilità e saranno molto punitivi poiché il minimo errore potrebbe costare la vita al protagonista. A volte sarà quindi necessario assicurarsi di avere le competenze necessarie per raggiungere determinate aree.

Quali tipi di nemici possiamo incontrare in Dying Light 2?

Da quello che sappiamo al momento, il gioco ci confronterà regolarmente con due fazioni principali con diverse filosofie di vita e pratiche. Da una parte ci sono i Peacekeepers, che hanno un solo obiettivo: uccidere tutti gli infetti. Dall'altro ci sono gli Scavengers, che al contrario credono che sia del tutto possibile costruire un luogo sicuro senza necessariamente uccidere tutti gli infetti perché sarebbe semplicemente impossibile. Il giocatore avrà la libera scelta di associarsi all'una o all'altra di queste fazioni in base alle situazioni, il che implicherà che dovrà cancellare di tanto in tanto gli attacchi dell'altra. Techland ha comunque assicurato che ci saranno altre fazioni, meno importanti, che non verranno svelate fino all'avvicinarsi dell'uscita del gioco.

Naturalmente, gli infetti faranno sempre parte del quadro. Ma come accennato in precedenza, gli sviluppatori vogliono enfatizzare il lato umano in questa seconda avventura, e questo si fa sentire anche nella promozione del gioco che ha posto più enfasi sul sistema di scelta e sulle conseguenze rispetto a questi mostri assetati di sangue. Perciò, sappiamo solo che appariranno nuovi tipi di infetti e che il sistema giorno / notte tornerà con un divario di difficoltà molto maggiore rispetto al passato. Abbiamo anche appreso che dovrai prestare attenzione al tuo misuratore di infezioni quando ricevi i morsi.

Che forma assumeranno le battaglie in Dying Light 2?

Anche in questo caso, le nostre informazioni sull'argomento sono piuttosto scarse, ma è certo che dobbiamo aspettarci un sistema più o meno simile a quello offerto dalla prima opera. Per il momento, sappiamo che Dying Light 2 darà al giocatore una certa libertà di approccio a seconda della situazione e che sarà del tutto possibile scegliere tra furtività e azione. I combattimenti saranno inoltre impreziositi da un aspetto tattico leggermente più importante: bisognerà osservare i propri nemici, imparare e agire di conseguenza, ma sarà anche e soprattutto necessario riuscire a padroneggiare il proprio tempismo di schivata e contrattacco in ordine. per essere in grado di uscirne al meglio.

Per quanto riguarda l'arsenale di Aiden, sembra che le armi da fuoco siano molto meno presenti in questa nuova opera che si basa maggiormente su armi a lama di tipo medievale ispirate agli universi dark fantasy (sebbene realizzato con materiali moderni). Tymon Smektala e il team di sviluppo hanno infatti giustificato questa scelta con il desiderio di dare al gioco una direzione artistica ispirata all'Alto Medioevo. Se il lato visivo del titolo si tingerà di un forte modernismo post-apocalittico, il tutto sarà controbilanciato dal lato medievale delle condizioni di vita (fissazione delle regole, modo di far rispettare la legge, ecc.), E quindi di le risorse utilizzate e disponibili.

Dying Light 2 sarà giocabile in co-op e / o multiplayer?

Proprio come il suo predecessore, Dying Light 2 sarà completamente giocabile per un massimo di quattro giocatori. Inoltre, Techland ha rivelato che in questo caso i tre giocatori che si uniranno alla partita del quarto potranno vedere le conseguenze delle scelte da lui fatte prima del loro arrivo. Di conseguenza, sarà del tutto possibile mettere piede in un mondo molto diverso da quello che puoi avere nella tua parte solista.

Durante la gamescom 2018, gli sviluppatori hanno anche ufficializzato la presenza di una modalità multiplayer per il titolo. Tuttavia, non volevano ancora dire di più al riguardo e hanno solo certificato che non sarà una modalità Battle Royale, anche se è di gran moda.

Quanto durerà Dying Light 2?

Alla domanda in merito in un'intervista, i membri di Techland lo hanno semplicemente dettoaspettarsi qualcosa almeno quanto qualsiasi altro mondo aperto. Possiamo quindi scommettere su un'avventura che copra almeno venti ore di gioco, senza contare il tasso di rigiocabilità implicito dal sistema di scelte e conseguenze. Hanno anche annunciato che, come la prima opera, molti nuovi contenuti dovrebbero arrivare dopo l'uscita del gioco. Quindi, possiamo anche scommettere su uno sfruttamento a lungo termine simile a quello di Dying Light, che rimane regolarmente aggiornato. anni dopo la sua uscita.

Ci sarà un Season Pass?

Se al momento non disponiamo di informazioni in merito, possiamo presumere che ce ne sarà davvero uno. Infatti, come accennato poco sopra, gli sviluppatori hanno già annunciato che i contenuti continueranno ad essere rilasciati dopo l'uscita del gioco e Dying Light ha avuto diritto al suo Season Pass nel 2015.

Quali saranno le diverse edizioni di Dying Light 2?

Purtroppo, nessuna informazione è stata ancora rivelata su questo argomento. Ci assicureremo di tenerti informato non appena ne sapremo di più.



Aggiungi un commento a partire dal Dying Light 2 - Tutto ciò che devi sapere sul gioco
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.